Minestrina "scalda cuore"



Ecco la minestrina della mia infanzia fattaci, molto spesso, da mia mamma ed in particolare nei momenti di debolezza, influenza o altri piccoli malanni che ci colpivano quando eravamo bambini.

L’influenza che ci ha colpiti un po’ tutti a turno in famiglia mi ha fatto ricordare questa delicata minestra che presi da brividi febbrili, dopo averla mangiata ci ha riscaldato veramente il cuore.

Nel mettere questo titolo scalda cuore” alla mia minestrina mi ricordo, solo un’istante dopo, di aver letto sul blog di Claudia la sua cioccolata scalda cuore evidentemente ho avuto l’idea di associarlo alla mia minestrina, perché oltre tutto mi riporta a ricordi di infanzia, spero che Claudia non la prenda a male.

La ricetta:

400 g. di pastina ditalini rigati
brodo vegetale
2 uova
2 cucchiai abbondanti di parmiggiano
la buccia grattuggiata di mezzo limone
olio d’oliva evo

Preparate il brodo vegetale con carota e sedano, sale o un dado vegetale.
Aggiungete la pastina al bollore dell’acqua.
Sbattete le due uova con il parmiggiano e la buccia del limone grattuggiato.
Alla fine della cottura della pastina mescolate le uova e servite caldo con crostini ed un filino d’olio d’oliva.

Annunci