Polpette di pane e formaggio per M’illumino di meno


polpette di pane e formaggio
Il ricordo di questa ricetta povera mi é scattato leggendo il post di Elisabetta sulla sua Pinza al cioccolato fatta con i resti del pane, questa mia, é una ricetta antica, quando pochi ingredienti erano a disposizione in casa, giusto il pane, formaggio e uova. L’ho avuta dalla mia cara amica Caterina, pugliese, che le preparava con il pane con la mollica del pane di Altamura ed il formaggio pecorino stagionato del suo paese. Se ne faceva una scorta al ritorno dalle vacanze pugliesi. Difficilmente, si possono abbandonare certi sapori, che richiamano la propria terra. Ho ripescato questa ricetta dalla mia memoria pensando al risparmio di energia e per darvene un esempio di recuperazione del pane non consumato un po’ raffermo, ma non troppo. Penso sia adatta all’iniziativa di Comidademama, lanciata dalla trasmissione radiofonica Caterpillar “M’illunimo di meno“. Una cenetta lume di candela con un piatto semplice , non elaborato ne’ nell’esecuzione ne’ negli ingredienti, da utilizzare gli avanzi o ingredienti che tutti abbiamo nella propria dispensa.

Occorre: Mollica di pane raffermo – formaggio pecorino grattugiato, stagionato o semi stagionato – uova – lette- sale- pepe in grani. Salsa di pomodoro al basilico e cipolla.

Non ho messo le quantità, usate il pane che vi avanza, e non necessariamente il pane di Altamura, (tranne i pugliesi, ovviamente), mixate la mollica togliendo la crosta che é troppo dura. Aggiungete un po di latte per ammorbidire e una per 3 parti di mollica aggiungete una parte di formaggio grattugiato, uno o due uova, un pizzico di sale ( anche senza, se il formaggio é il pecorino stagionato), pepe in grani e aromatizzate con quello che avete in casa, prezzemolo, basilico, menta, rosmarino o qualsiasi altro profumo che preferite, io ho usato la Nipitella o Nepitella, pianta aromatica simile alla menta, acquistata l’estate scorsa in Toscana.

Lasciate riposare l’impasto per una mezzoretta. Formate delle polpette ovali che andrete ad appiattire e fatele rosolare appena in una padella con olio evo, 5 minuti per parte. Aggiungete nella padella della salsa di pomodoro gia pronta fatta in precedenza, o anche quella che vi avanza quando la preparate per condire la pasta. Lasciate ,nella salsa, gonfiare le polpette per 10,20 minuti, in modo che prendano bene la salsa e gustatele……come vi pare sono deliziose.
Per meglio mettere in evidenza le polpette le ho fotografate prima di cuocerle nella salsa.
polpette di pane e formaggio

Volevo aggiungere un piccolo consiglio, ma veramente piccolo, per il risparmio energetico. Non gettate via l’acqua di bollitura della pasta, usatela per lavare i piatti e poi basta pochissimo detersivo o per togliere i residui del cibo prima di passarli nella lavastoviglie mettendo in funzione il programma economico. Inoltre, le nonne la usavano per mettere a bagno i ceci la sara prima. Non dimenticate che il 15 tutto dovrà essere spento una piccola candela basterà per ritrovarsi uniti.

Annunci