"Tronchetto" Pizza arrotolata


'Pizza

Quanto ci piace la pizza…tanto,!! che una, anzi due volte alla settimana la faccio, una volta il giovedi’, perché alle 19.30 ho il corso di ginnastica ed io non ho il tempo di mangiare, anzi non mangio perché se no lo stomaco ,mentre salto, corro, soffio e sbruffo, scopierebbe, già non avrei nemmeno la forza di saltare ed allora la preparo per i miei figli ed il maritino cosi’ la infilo nel forno ed é pronta ad essere divorata mentre io…saltello e sudo. Un’altra pizza é d’obbligo il sabato sera, ma io, ancora una volta, non la mangio, perché? Perche il sabato preparo sempre un vero pranzo con antipasto,primo,secondo e dolce ed allora la sera io, me ne sto a dieta ed allora la pizza non la mangio, mentre la mia famiglia al seguito, figuriamoci se non la mangiano!!!!, Dov’é il problema,? Il problema é che cosi’ facendo io che amo la pizza, non la mangio mai tranne se andiamo in una pizzeria e qui…..miei cari, pizzerie ad OC non ce ne sono. Domenica scorsa ho deciso di fare la Pizza a pranzo, finalmente, ho potuto profittare di questa meraviglia tutta italiana. Ho preparato la mia pasta la mattina presto, erano le 8,00, divenute le 9,00, ora solare.Lascio il mio panetto lievitare cosi’ sono anche libera di gironzolare per i blog che preferisco e mi incappo in quello di Unika, con il suo post “Tronchetto di pizza“, ecco catturata ed ecco pronta a provare il rotolo. Pur non avendo gli stessi ingredienti che Unika ha usato, ho tentato il mio primo “tronchetto di pizza tanto in voga,pare, a Napoli negli ultimi periodi. La pasta é una mia versione particolare con l’aggiuta di fecola di patate, spero che i napoletano d’oc non me ne vogliano. Ma il risultato é eccellente, mio marito ha amato sia il gusto che la froma ed anche i bimbi che finalmente per una volta non si non scomposti da tavola, e….quando c’é la pizza tutti felici.

'

Per la pasta della pizza

600 g. di farina

400 g. di acqua tiepida

Un sacchetto di lievito secco o mezzo dado di lievito fresco

3 cucchiaini di sale

3 cucchiai di olio evo

3 cucchiai di fecola di patate.

Preparate le pasta della pizza con gli ingredienti e lasciatela lievitare in luogo caldo coperta, circa 1 ora e mezza. Intanto ho preparato gli ingredienti che avevo in frigo, ho tritato del prosciutto cotto con delle fettine di becon, a parte ho tritato la mozzarella fiordilatte. Ho tagliato a dadini piccoli un pomodoro e condito con un filo d’olio del sale e dellorigano.

Quando la pasta é ben gonfia , l’ho rimessa sulla spianatoia con un po di farina e ho preso una parte stendendola con il mattarello in forma rettagolare, ho messo prima la mozzarella poi i pomodori a pezzetti ed infine il prosciutto-becon, condita con un po’ di olio evo ed ho cominciato ad arrotolare. Ho sistemato il tronchetto su una teglia con dell’olio e infornata a 250° per mezzora, forse un pochino di più, in effetti non ho controllato l’ora, l’ho tolto dal forno quando la parte superiore incominciava a dorarsi. Cosparso di oli evo e di origano e servito caldo. E’ di una bontà…..provate.

Annunci