Qualcosa degli anni ottanta……..


…….Che casa facevo negli anni ottanta? E’ la domanda che mi sono posta al richiamo di Salsadisapa con l’invito di presentare una ricetta anni ’80’ restyling . Di quegli anni,non ho molta memoria di ore passate ai fornelli in quell’epoca , anche se la cucina mi appassionava, cucinavo….si quanche volta come la domenica o avvolte il sabato…ero una “giovinetta” se cosi’ si puo’ dire, avevo compiuto i miei primi 30 e mi sentivo informissima…facevo follie con le amiche ed ero single, quindi facevo proprio la bella vita…uscite,discoteca,viaggi…quello che mi ricordo di quegli anni in fatto di cucina erano le serate passate nelle paninoteche a mangiare le patatine fritte e gli hot dog…ma anche tante pizzerie, la pizza di quel periodo era al prosciutto crudo e rucola anzi rughetta , la prima volta credo di averla assagiata a Roma…buona!!!!..ricordo…poi c’erano i matrimoni dove si arricchivano le portate di antipasti con gli assagini vari, verdurine e mini beignet fritti, cocktel di gamberetti immancabile, prosciutto e melone, ed i famosi tre primi di pasta , sempre assagini…dove spiccavano il risotto ai frutti di mare, le fettuccine paglia e fieno, e le lasagne tradizionali…guai a togliere la pasta al forno dal menu’ dei nostri matrimoni al sud.. dopo di cio’ ci si cominciava ad allentare la cintura (gli uomini) e ad alzarsi dai tavoli…(noi donnine) non ne potevamo più…ricordo i camerieri portare i resti degli assagini per proporre il bis….ma ai tavoli non c’era più nessuno, tutti fuori in giardino a sonnecchiare…oggi le cose sono un po’ diverse…per certi versi…si continua ad abbondare nel menù…sopratutto al sud…ma i ristoranti propongono nuove pietanze con nuovi profumi e nuovi ingredienti…sempre restando fedeli al tris di pasta, tipo , ” tulipani farciti alle melanzane” come dei ravioli di pasta fresca a forma di tulipani, cavatelli alla crema di granchi e spinaci, ….molto buoni…e risotto alle rose…(l’ultimo mio matrimonio risale a qualche anno fa’). Prendendo spunto e memoria ,dunque di questo tipo di menu’ propongo il mio tris di primi tenendo presente la stagione e quindi utilizzando i prodotti freschi reperibili e associando il tutto al nuovo modo di mangiare delicato con pochi grassi e sopratutto gusti nuovi degli anni 2000 da che la nostra cucina si é arricchita di sapori e profumi provenienti dalle nuove culture orientali.

Tris di Primi

1) lasagnette rosa alle zucchine e polvere di Mimolette

2) Riso al vapore profumi d’oriente

3) Paglia e Fieno con perle di parmigiano e crema di basilico rosso

Tris di primi

Un post per ogni ricetta per avere una descrizione più chiara delle singole pietanze.

Annunci