Crema di caffè e cioccolato ghiacciato con un Filo d’erba cipollina


My creation

Ciao Elvira……

io sono a circa 40 chilometri da Tropea, certe volte organizziamo per andarci , per il momento non è previsto, ma tu se ti trovi a passare da queste parti telefonami, magari verrai a casa per un caffè. Ecco il mio cellulare , non esitare a chiamarmi. Un abbraccio e spero davvero di incontrarti

cara Mariluna

Si, ricordo Amantea, ci sono stata un milione di anni fa… 🙂
Be’ non e’ proprio vicino a Tropea, ma sarebbe davvero bello incontrarsi….ti lascio anche il mio numero, cosi se ti dovesse arrivare una telefonata da un numero sconosciuto non stai li a pensare chi possa essere:
Ora scappo su Google Maps a fare il punto sulla situazione :P”

pronto….si, Elvira, come stai? e che piacere sentirti…

“io benissimo, non vorrei disturbarti, magari disturbo, ma sai forse possiamo passare da te domani….”

“Ma che dici, no, non disturbi , domani si…..benissimo ti aspetto a casa in via delle rose….con il navigatore sarà facile trovarmi, ma chiamani subito quando sei vicina, ti raggiungerò”

Ecco come è nato il nostro incontro, semplicisssimi messaggi e la voglia di incontranrsi per scoprire ancora una volta l’emozione di un conoscersi, prima virtuale , poi…. un vero contatto.

Un filo d’erba cipollina.…..Ciboulette è una ragazza giovane, alta ,bella e bionda, magra, una foto????….siiiii…certo ma per il momento la custodisco segretamente, sarà lei a decidere di mostrarvela.

Elvira e suo marito sono una coppia giovane, gentilissimi , semplicissimi e veramente speciali, siamo stati ore a trascorrere piacevolmente parlando di noi, di tutto, di cucina ma anche di altro e scoprirci reciprocamente , spero, interessanti e con possibilità di mantenere un reale rapporto di amicizia. E’ magico tutto questo, solo a pensare che l’anno scorso ero una dietro le quinte, a sbirciare gli altri blog e a domandarmi come era possibile entrarci dentro, a seguire i commenti ed a non osare commentare, mi sentivo distante e forse anche un po impacciata, affascinata dalle ricette dalle foto e dalla capacità di comunicare una passione. Oggi ho già conquistato un piccolissimo gruppo di amiche che stimo e seguo con tanto affetto che mi danno modo di scoprire sempre più nuove storie, nuove finestre, simili alla mia.

Elvira è stata carinissima, il tempo è volato via e la ringrazio per aver fatto chilometri per raggiungermi cosi’ come ringrazio suo marito per essere stato disponibile a esaudire il suo desiderio.

My creation

In fretta ho preparato per loro una crema di caffè, con cioccolato fondente ghiacciato.

per 6 bicchieri

500 g. di panna hoplà freddissima

50 g. di zucchero a velo

2 tazzine di caffè ristretto

100 g. di cioccolato nero

4 cucchiai di panna

Ho preparato le due tazzine di caffè ristretto aggiungendo lo zucchero a velo ed ho messo il frigo a raffreddare.

Ho montato la panna e piano piano ho versato il caffè a filo freddissimo. Ho messo la crema in 6 bicchierini, lasciandone 4 cucchiai., e li ho messi in frizer per mezzora.

Intanto ho scolto il cioccolato a bagnomaria e alla fine ho aggiunto i 4 cucchiai di panna mescolando velocemente fino a rendere il composto spumoso ma liscio e lucido. Ho rireso i bicchieri dal frizer ed ho versato un cucchiaio colmo di cioccolato sciolto livellando bene. Posti immeddiatamente in frizer, per almeno un’altra mezzora, prima di essere servita. La crema dopo questo tempo resta morbiba, se li preparate in anticipo prima di servirli è meglio toglierli mezzoretta prima e lascirli ammorbidire.

Crema di caffé al ciccolato ghiacciato

Annunci