Attraversare l’Italia per delle Cipolle di Tropea in agrodolce


My creation

Mariluna originally uploaded by via delle rose

Il nostro viaggio vacanziero attraverso l’Italia é finito già da una settimana, ma le immagini dei luoghi da noi attraversati é immortalato nei miei clic…oramai impossibile farne a meno.

Vi regalo ,dunque qualche foto dalle 200 o più scattate che conservo gelosamente e che faranno il bagaglio di ricordi da poter sfogliare e rivisitare insieme ai nostri figli.

Val Cenis

Mariluna originally uploaded by via delle rose

Ci siamo avventurati, quasi come tutti gli anni, sulle montagne che separano la Francia dall’Italia, anziché lasciare la Francia dal traforo del Monte Biaco o quello del Frejus, mio marito, sempre carico d’energia, avventuriero ed infaticabile anche dopo 10 ore di strada, decide di passare dal valico del Moncenisio, dove un mese fà, Alessandro é partito con la sua scuola per una settimana di escursioni e attività sportive. Passando da Modane, nella Val Cenis, parco naturale tra la Francia e l’Italia prima di attraversare la frontiera , saliamo lungo una strada tutta curve, prendendo la direzione di Torino. E scopriamo cosi’ il Valico del Moncenisio, spettacolo fantastico, meravigliose vedute , un lago e spazi immensi e colline verdi ricchi di vegetazione,che toccano il cielo di un blu limpido senza ombra di nubi, aria pura e cristallina….faticoso il percorso ma ne é valso la pena ecco le foto spettacolari.

My creation

Mariluna originally uploaded by via delle rose

Val Cenis
Mariluna originally uploaded by via delle rose
My creation
Mariluna originally uploaded by via delle rose

Dopo aver finalmente passato la frontiera cercando insistentemente di sintonizzarci con una stazione radio italiana, senza alcun ché, circondati da colli e montagne e viuzze strette, qualsiasi ricezione sarebbe un miracolo,anche i telefonini sono fuori campo, funziona solo il navigatore satellitare,impazzito ovviamente; la strada predisposta alla partenza non era affatto questa impervida e curvosa di un sali e scendi , avventurateci stradafacendo. Ad un certo punto anche il Gps, si arrende, dandoci finalmente la direzione, siiiiiii!!! é quella giusta verso Torino e prendere l’autostrada per raggiungere Ferrara dove Elga e la sua famiglia ci aspettano.

Il Castello di Ferrara

Ferrara

Mariluna originally uploaded by via delle rose

My creation
Mariluna originally uploaded by via delle rose

Ferrara-Agroturismo La Rocchetta

Mariluna originally uploaded by via delle rose

La nostra dimora …L’Agriturismo La Rocchetta, dove i proprietari, la Signora Franca ed il Signor Romano, ci hanno ospitato nella loro oasi di benessere. Prima colazione con prodotti di loro fabricazione, marmellate squisite, alla zucca, ai pomodori verdi, al melone, alle prugne, alle more, spalmate su dei panini caldissimi sfornati giusto per gli ospiti, dello yogurt preparato dalla signora Franca che ,gentilissima , prima di partire, ci ha regalato delle uova freschissime d’oca ed un vasetto di marmellata di zucca alle mandorle.

E poi l’incontro con Elga, nella sua casa con tutta la sua deliziosa famiglia. Una cena tutti insieme, tanti discorsi, come vecchie amiche, tanti sorrisi, tanti brindisi,una succulenta cana, tanti abbracci e un arrivederci.

Cena  al tramonto

Mariluna originally uploaded by via delle rose

Due giorni di sosta e poi si riparte per il proseguimento della nostra vacanza appena,appena cominciata.

Il giorno dopo

Mariluna originally uploaded by via delle rose

E….finalmente le Cipolle di Tropea, tanto desiderate, ed invidiate, leggendo spesso quale ingrediente nelle vostre ricette. Ora posso presentare anche la mia, di ricetta, appena arrivata in Calabria é stata immediata la voglia di gustarmela, tanto che, sono riuscita a farla apprezzare anche dai miei bimbi, che la mangiano cruda nell’insalata di pomodori.
Cipolle di Tropea in agrodolce

Mariluna originally uploaded by via delle rose

Per 6 persone:

4 grosse cipolle di tropea

un pugnetto di pinoli

un cucchiaio di capperi sotto sale

aceto di vino bianco, zucchero,miele,olio d’oliva evo.

Ho pulito e tagliato le cipolle a fettine non troppo sottili; il mio metodo per evitare le lacrime é di fare scorrere un filo d’acqua fredda mentre le taglio, funziona!!!

Ho messo a bollire 3 parti di acqua ed una parte di aceto bianco, in una larga pentola. Ho aggiunto due cucchiai di zucchero, i capperi sotto sale e al momento dell’ebbollizione ho messo le cipolle. Ho portato di nuovo a bollore l’acqua ed ho calcolato circa 3 minuti appena di cottura.

Ho versato le cipolle ed i capperi in uno scolino ed ho lasciato sgocciolare bene e raffreddare.

In un pentolino antiaderente ho versato un filo d’olio evo ed ho fatto rosolare i pinoli, fino a dorarli leggermente. In una insalatiera ho messo le cipolle ed i capperi, i pinoli tostati, ho condito con dell’olio evo e due grossi cucchiai i miele Millefiori. Si puo’ servire sia come antipasto che a fine pasto, ma anche come contorno di carni bianche.

Cipolle di Tropea in agrodolce

Mariluna originally uploaded by via delle rose

ps: ho una riserva di cipolle di Tropea, ancora per qualche tempo godro’ di questo privileggio.

Annunci