Torta al cioccolato amaro (ma tanto buona) con fichi


Torta cioccolato e fichi

Appena arriva l’autunno gli scaffali del supermercato mettono in evidenza una fila di tavolette di cioccolato di tutte le specie dall’extra fondente al cioccolato a latte e quello  bianco e  aromatizzate ai lamponi, alle fragole, allo zenzero al caffé all’arancia…e via dicendo. Chi mi segue da tempo sa che sono cioccolato dipendente ma non di uno qualsiasi di quello puro, di quello amaro e sottile che lascio sciogliere tra la lingua ed il palato, lentamente, un quadretto al giorno ( al massimo due) fino ad assaporarne l’ultima particella e anche se nero al 99%,  con basso contenuto di zucchero, il suo gusto di cacao “affumicato” con tonalità di tabacco é in grado di generare ” piacere e sazietà sensoriale con stimolo diretto dei cinque sensi” cosi’ da essere appagata anche la fame. Certe sere mi nutro solo di questo!

IMG_1749

Per poter assaporare con gusto e pieno piacere questo tipo di cioccolato, bisogna abituarcisi, bisogna amare, per esempio, il caffé senza zucchero, bisogna procedere per tappe, cominciando a gustare quello nero al 77%, poi quello all’80%, al 90% ed infine , gradatamente quello al 99% e poi non tornerete più indietro.

Ovviamente ne genera anche dipendenza e non ho timore ad ammetterlo. Per cui, non manca mai nel mio scaffale una tavoletta di quello di cui sopra ma anche di quello da fondere (77%) e mescolare insieme a pochi ingredienti, nel caso mi venisse voglia di farne un dessert goloso. 
Per l’appunto, quando Silvia, moglie da una vita, che la sa molto lunga su come piacere per far piacere, confessa la sua torta al cioccolato superfondete, omettendo “per caso” lo zucchero, mi si é sprigionata l’irresistibile frenesia di assaggiarne una fetta. L’unico  dubbio era se dopo averla testata mi sarebbe toccato mangiarmela da sola visto che nella mia famiglia il cioccolato amaro non é molto gradito, specie dai miei figli, allora l’ho arricchita con le ultime fichi violette che cotte al forno il loro zucchero mieloso si trasforma in caramello senza  di certo alterare la bontà del cioccolato , anzi ne avrebbero esaltato il gusto, attenuando il sapore, forse per qualcuno troppo amaro, del cacao.

Torta cioccolato e fichi
La ricetta:

Ingredienti:
200 g di cioccolato fondente 77%
200 g di burro
4 uova
1 cucchiaino di essenza di vaniglia
2 cucchiai di frumina
4 fichi violette
Zucchero a velo

ps: se volete rendere dolce questa torta aggiungete da 150/200 g di zucchero semolato.

Fate fondere il cioccolato a bagno maria con il burro. ( oppure nel micro onde)
Lasciate intiepidire.
Con le fruste elettriche aggiungete le uova ( intere) uno per volta (Silvia nella sua ricetta aveva separato le uova montando gli albumi a parte e mescolati in fase successiva all’impasto, io ho omesso questo passaggio per praticità). Aromatizzate con la vaniglia ed infine aggiungete i due cucchiai di frumina setacciati.
Imburrate ed infarinate una pirofila dal diametro di 20 cm oppure 6 fondi per tartellette. Versate l’impasto e sovrapponetevi le fichi tagliate a fettine. infornate a 160°C per 30 mn ( sufficienti per rendere questa torta con l’interno parzialmente fondente), oppure lasciatela cuocere ancora 5 minuti se la preferite ben cotta. Tolta dal forno, lasciatela intiepidire, e servitela cospargendo di zucchero a velo per i golosi del dolce!

Nel caso siete interessati ad aggiungere lo zucchero allora il procedimento cambia nel seguente modo: fate fondere il cioccolato con il burro, sbattete le 4 uova co lo zucchero rendendole schiumose e chiare, aggiungete il cioccolato fuso intiemidito e poi di seguito glia ltri ingredienti. passate in forno come sopra.

Suggestioni: provate con le pere al posto delle fichi 🙂
Annunci