Dal quaderno di mia mamma: Ciambella al caffé,arancia e cioccolato


Ciambella ricca
Dopo avermi mostrato il suo tanto segreto quaderno, mia mamma mi comunica che potro tenerlo, é il suo regalo.

Prima di venire in Francia, mi racconta, di aver passato pomeriggi a trascrivere  le ricette in un’altro quaderno perché questo suo,”vecchio” ora potesse finalmente appartenermi.

Lo sfoglio emozionandomi e le leggo tutte, alcune sono del tutto incomprensibili, scritte veloci, appunti di soli ingredienti..ma che nella sua memoria riaffiorano solo leggendone il titolo: La torta di Ines, I biscotti al miele di zia Annina, La ciambella della moglie di Giuseppe, La giardinera venezuelana, la crostata all’ananas portata da Gioconda...e cosi’ via fino ad inviduarli per personaggi.

C’é quasi tutto il paese in questo quaderno ed io mi diverto a ricordane i volti.

Alcune di queste ricette sono come leggere un libro di altri tempi, parzialmente scritte in dialetto calabrese, in un’italiano distorto, tento di decifrare divertendomi insieme a lei, ridendo…ridendo quasi alle lacrime.

Certo che avro’ da lavorarci un po’ anche con la fantasia per poter ricavarne le giuste dosi e addirittura il procedimento.

E’ delizioso tutto questo.
Ciambella ricca
La prima ricetta che  attira la mia curiosità e questa ciambella, credo di non averla mai assaggiato da mia mamma, tant’é che neanche lei ricorda di averla mai fatta.

E’ una gran bella ciambella, ricca di ingredienti interessanti tra loro, forse adatta ad un periodo piuttosto autunnale, tanto la primavera é saltata, guardare fuori dalla finestra é come respirare già l’autunno :(,  e poi ho voglia di consumare quella farina integrale di fave che la mamma  tira fuori dallo scaffale della mia cucina, scaduta da due giorni.

Piccola nota: la ricetta originale prevede farina bianca doppio zero.

Per visualizzare e stampare la ricetta clicca QUI

Annunci