Beignets d’Aubergine e come organizzarsi in vacanza per creare un set fotografico…quando la voglia riappare!!!


Beignets d'Aubergines

E se la voglia mi prende? e se caso mai mi soccombe, irrefrenabile  voglia di cucinare  qualcosa di speciale per far piacere e condividere?


Beignets di melanzane,basilico,pomodorini e resti di baguette aux grains de pavot
Cosi’ dopo tanta incertezza, la mia Canon (quella che utilizzo solo per cliccare le mie preparazioni) é finita in valigia, ma non potevo trasportarmi il set completo di tavole e sfondi e caccavelle per cui sapevo che caso mai….avrei dovuto arrangiarmi con quel che c’é in un appartamento preso in locazione e non é sempre facile, almeno per quanto io, sia  ora, diventata esigente, anche se le mie foto professionalmente parlando, non hanno nulla di “professionale”  è  ormai puro divertimento quasi come cucinare….e mentre tutti sguazzano in piscina e al sole  trovo finalmente il tempo di scrivere qui e fare qualche clic.

Organizzo un set con i set da tavola comprati al mercato e con una sedia da giardino e la luce che lascio filtrare leggera dalla grande porta finestra blu lavanda, é quasi l’ora del pranzo, i miei stuzzichini sono ancora caldissimi e fragranti….

Ricetta tipicamente provenzale, quella dei beignets d’aubergines, si trovano spesso da acquistare già pronti nelle pizzicherie e nei mercatini rionali.

Facile, facile la pastella fatta ad occhio (dosi nella scheda approssimative) da preparare quando i commensali sono già a tavola,per offrirglieli caldi da scottarsi le dita, potrete utilizzare anche le zucchine o altre verdure di stagione come ho fatto io con i pomodorini e perché no anche foglie giganti di basilico.

Fate  attenzione solo alla qualità delle verdure  che siano tenere, fresche, sode e senza macchie altrimenti,  come per le melanzanine, vi ritroverete in bocca il loro gusto amaro, poiché non vanno salate in precedenza come é nostra abitudine e sarebbe un ” sacrilegio” come dice mia mamma, rovinare il tutto.

Finite le verdure da impastellare ho pensato di tuffarci nella poca pastella rimasta delle fette di baguette ai semi di papavero resti della sera precedente, cosicche’  l’antipasto era bello e pronto al loro rientro, affamati come sempre, sia figli che marito!!!!

Da ripetere spesso fino alla fine dell’estate che sia ancora lunga e generosa!!!!

buon divertimento e continuazione delle vacanza a chi ancora lo é….noi si é già  a casa!

Per visualizzare e stampare la ricetta CLICCA QUI

Advertisements