Crema di olive greche (calabresi), speziate all’arancia con scorzette


Crema di olive speziata  e all'arancia

Mi capita di percepire certi sapori ” dimenticati” in bocca solo assaggiando, per esempio,…..  una semplice oliva al forno.

Sono le olive che mia mamma mi manda sottovuoto, quelle che sorveglia  sull’alberello nel giardino di casa  insieme a mio padre per poi raccoglierle al punto giusto e lavorarle cosi’ com’é l’abitudine di conservare il conservabile sempre

Un piccolo albero che dà pochi frutti non abbastanza per farci l’olio ma  abbastanza per  fare dei vasetti utili per tutto l’anno.

Uno sacchetto sottovuoto  é destinato a noi  che mio padre ci fa pervenire in qualunque mezzo possibile, prevalentemente via posta ma se un parente lontano, un’amico, un conoscente, a volte un conoscente di un’altro conoscente, chiunque sia purché  passa dalle mie parti (raramente) e la notizia arriva all’orecchio di mio padre, sarà senz’altro un portatore di cose di Calabria.

 IMG_1040

Dunque dicevo per collegarmi alla frase iniziale che m’é bastato assaggiare una di queste olive e sentire sulle mie dita il profumo di un’arancia appena spremuta per ricordarmi di questa deliziosa associazione che ho scoperto in Provenza l’estate scorsa.

E poi scatta il desiderio di voler realizzare subito  all’istante quel sapore che mi riporta all’estate, al sole ed in pieno autunno , quasi già inverno ,non ci sta per nulla male.

L’idea  é anche di farne un regalo home made, di invasare ( cosi’ come mi capita  sempre in questo periodo -deformazione delle origini calabre)) un profumo, un gusto , una crema quasi confettura da essere servita su del pane oppure su dei crackers al peperoncino home mede, tanto per  contrastare  ma migliorarne il gusto dolce amaro di questa sorprendente tapenade.

crema di olive speziata

Per stampare la ricetta   completa  CLICCA QUI

Annunci