Zuppa di pastinache bianche con un po’ di mandorle ed un’acciughina e crostini di pain d’épices


parsnip soup

Sono stati  tre i giorni di sole ed io sono anche un po’ sparita da qui.

Ovviamente cerco, esattamente come il mio gatto, di sdraiarmi negli angoli della casa,  laddove  filtrano i raggi tiepidi, oppure all’aria aperta, sul terrazzo e con una coperta ad assorbire l’energia….ma accidentaccio non mi bastano tre, ne voglio di più.

Oggi infatti piove e pioverà domani e dopo domani ancora e le temperature scenderanno nuovamente al di sotto delle zero.

8537892495_44fb60e7a3_b

Il peggio , forse, é passato e presto vedro’ il giardino riaccendersi e crescere le ortiche per fare il mio risotto ed anche la mentuccia e le altre verdure profumate e finalmente smettero’ di fare zuppe e comincero’ a mangiare  erbette e frutta rossa.

Per il momento continuo a riscaldarmi cosi’!!!! Buon fine settimana e sopratutto buon divertimento 🙂

1-IMG_2272

Zuppa di pastinache con acciughine e mandorle

Per 4 persone:
4 belle pastinache sode e senza macchie
1 patata
600 ml  di brodo vegetale
1 spicchio d’aglio
1 cipolla bianca
1 foglia d’alloro
1/2 bicchiere di vino bianco secco
2 acciughine dissalate
50 g di mandorle spellate
5 cl di panna fresca
olio extra vergine d’oliva
sale e pepe

Lava e spazzola le pastinache per togliere eventuali tracce di terra e tagliatele a rondelle più o meno grossolanamente. Taglia anche la cipolla, sbuccia e togli il germe interno dell’aglio. Taglia la patata a cubotti. In una pentola capiente, versa 4  cucchiai di olio extra vergine d’oliva. Fai scaldare e metti per far sciogliere le acciughine dissalate. Mescola finché non siano sciolte utilizzando pero’ una fiamma molto dolce ed aggiungi le mandorle tritate grossolanamente. Versa, infine, tutte le verdure e fai insaporire aggiungendo la foglia d’alloro un po’ di sale e pepe, aumenta la fiamma e versa il vino fino a sfumarlo.

Aggiungi ora 500 ml di brodo vegetale ( se preferisci anche solo acqua calda) metti il coperchi e fai cuocere per una ventina di minuti circa mantendendo la fiamma bassa e controllando la cottura delle verdure. Quando sono tenere che si possono schiacciare con la forchetta, spegni e mixa il tutto togliendo prima la foglia di alloro. Se trovi la zuppa troppo densa aggiungi il resto del brodo, aggiusta di sale e pepe ed infine la panna per condire o lascia cosi’ e servi la vellutata  caldissima  e accompagnata da crostini di pain d’épice grigliati nel forno.

Advertisements