Gnocchi di patate con finferli


gnocchi_9401

Mi piace tanto fare gli gnocchi. Da che li faccio , una sola volta li ho sbagliati.

L’episodio risale a molti anni fa, non ricordo bene in quale occasione  mi sia cimentata da sola, poiché non doveva esserci di certo mia mamma a seguirmi passo passo.

Ricordo infatti che ero abbastanza giovane e che mentre tutti erano a tavola in attesa dei miei gnocchi , si stavano letteralmente disfacendo nel pentolone con l’acqua in ebollizione.

Ricordo che giravo e rigiravo con il mestolo e non trovavo che farina e patate, neanche uno gnocco intero….che disastro!!!! Era  la prima volta e sono stata perdonata ma non mi sono mica arresa ed ho continuato fino a raggiungere la giusta esperienza per non sbagliarli più.

Le patate sono fondamentali e non c’entra affatto che siano vecchie, basta che siano di qualità farinose tipo le Bintje, per esempio, che io uso per fare anche un buon pure.

Il miglior modo di cuocere le patate per una buona riuscita é a vapore  con la buccia, che  ne evita l’assorbimento di troppa acqua.  Poi vanno schiacciate con l’apposito attrezzino con i forellini e mai e poi mai con il passaverdure o con un mixer, la lama , il movimento stesso, rovina la texure delle patate che risulteranno elastiche.

Meglio é lasciarle completamente raffreddare prima di aggiungere la farina, si possono cuocere anche il giorno prima, schiacciate a caldo e poi conservate in frigo fino al giorno dopo.

La farina, va bene qualsiasi tipo di vostra preferenza, io amo molto la farina integrale o anche di farro sempre tagliata con poca farina 0 , o con semola che li rende un po’ più duri e dunque, più lunga la cottura.

Ed infine io metto fino ad  un chilo di patate un tuorlo. Le ho fatte anche senza uovo e vengono benissimo lo stesso solo molto più morbidi, velocissimi da cuocere e più digeribili, ma per questo é necessario avere buona esperienza per capire la quantità giusta di farina.

I solchi fatti con la forchetta o con la grattugia o con il fondo di un paniere come si faceva a casa mia molti anni fa é un modo per poter accogliere bene il condimento agli gnocchi.

Buon appetito e sopratutto buon divertimento.

padella con gnocchi e finferli

Per visualizzare e stampare la ricetta CLICCA QUI

Advertisements