Tartellette al mascarpone, mandorle e rhum


tortine  al mascarpone e mandorle

Sono nate tanto per fare un dolcetto da consumare con il nostro tè pomeridiano del fine settimana  e sinceramente non le immaginavo tanto buone e raffinate da aver voglia di condividerle con voi.

Premesso che i miei dolci sono sopratutto semplici che nascono da cio’ che mi trovo in casa cosi’ che tutti possiate realizzarli senza troppo andare a scervellarvi per cercare un’ingrediente impossibile.

Premesso che di frolla ne faccio in quantità necessaria da congelare e poi trovarmela nel momento più opportuno e che vi consiglio di fare come me…sempre 🙂

Premesso che non sempre ho le idee chiare di quel che faccio, parto con un’indea poi esce fuori altro e che non sempre sono idee buone, anche se alla fine non butto nulla e se non presentabile si mangia lo stesso.

Premesso che quando comincio a mettere mano in congelatore tiro fuori scatole e non sempre so cosa metto dentro (non riesco a prenderci l’abitudine vado sempre di fretta) e scopro poi la sorpresa….mascarpone!!!

Premesso che l’influenza mi viene da mia mamma che al telefono chicchieriamo e chiacchieriamo spesso, anche  di dolci e lei come un clic…anche a 2000 km di lontananza scaturisce in me  un profumo , una sensazione….

tartellette2

Sono buone, troppo buone, frolla friabilissima ed il ripieno finissimo, riprende delicatamente il gusto di  un morbido amaretto 🙂
Se fosse Pasqua sarebbero perfette, ma Pasqua é lontana perché aspettare???
Per 15 tartellete di 8 cm di diametro
Per la frolla
  • 200 g di farina 00
  • 50 g di farina di farro
  • 150 g di burro
  • 1 uovo
  • 20 g di zucchero di canna grezzo
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia

per il ripieno

  • 180 g di mascarpone
  • 160 g di polvere di mandorle
  • 1 tuorlo
  • 1 uovo
  • 2 cucchiai di farina
  • 40 g di zucchero a velo
  • 1 cucchiaino di estratto di mandorle amare
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 1 pizzico di sale
  • 2 cucchiai di rhum bianco
Preparazione:
Per la frolla: nella planetaria versa le due farine, il burro freddo e a pezzetti, il pizzico di sale e lo zucchero, far partire la frusta “K” a velocità media fino a rendere l’impasto granuloso. Aggiungi l’uovo e l’estratto della vaniglia. Impasta formando una palla, appiattiscila e avvolgila con film alimentare. Riserva in frigo per 30 minuti.
Nel frattempo prepara il ripieno.
In una ciotola metti metti il tuorlo con lo zucchero a velo ed il pizzico del sale, con le fruste elettriche comincia a montare fino a renderlo abbastanza spumoso, aggiungi il mascarpone e continua a montare bene. Aggiungi la polvere di mandorle sempre continuando a montare con le fruste, l’estratto della vaniglia, e l’estratto delle mandorle amare. Con un setaccino aggiungi i due cucchiai di farina amalgamandoli bene nella crema, infine il rhum.
Riprendi la frolla dal frigo e sul piano di lavoro con poca farina , prendi piccoli pezzetti di pasta e stendili in uno spessore di 1/2 cm circa e leggermente più grandi delle formine.
Prepara le formine imburrate ed infarinate. Disponi la frolla sopra togliendo la parte eccedente e facendo in modo di fissare bene la frolla dentro le scanallature delle formine, ripeti l’operazione fino a terminare la frolla e le formine.
( se preferisci puoi stendere la frolla interamente e taglia con un coppapasta a cerchio leggermente più grande delle formine che utilizzerai)
Bucherella il fondo della frolla  con una forchetta. Distribuisci il ripieno un cucchiaio abbondante su ogn’una, livella bene.
Accendi il forno a 200°C.  Passa in forno cuocendole da 20 a 25 minuti circa nella parte bassa del forno.
Lascia intiepidire e togli le formine. Lasciale raffreddare e prima di servirle cospargi di zucchero a velo e di mandorle a filetti.
Annunci